Ricetta – Meringa sbagliata

                                                                      Storia: Sono un golosastro, avevo voglia di un dolce e mi sono messo in testa di farmi delle meringhe. Ho iniziato a montare l’albume a neve, unendo, come da ricette lette su internet, lo zucchero a più riprese. Ad un assaggio per regolare lo zucchero…. SORPRESA!!!!  Avevo messo il sale. Per fortuna ne avevo messo ancora poco e l’albume era ancora commestibile. All’inizio stavo per buttare tutto ma poi, il goloso in me ha dirottato l’idea verso un piatto salato.

Occorrente: uova, pancetta o speck, olio, sale, carta forno

Procedimento: Montare l’albume a neve (mettere le uova a temperatura ambiente un’oretta prima dell’utilizzo aiuta a separare l’albume dal tuorlo ed a montare le uova) e quando comincia a montare, aggiungere, poco a poco, il sale. Assaggiare la neve per renderla della salinità preferita. Prendete una teglia da forno e ricoprite il fondo con la carta da forno. Versate la neve in odo da realizzare una massa unica, non molto alta e con una conca al centro. Portate il forno a 80/100 gradi ed infornate lasciando lo sportello del forno leggermente aperto per permettere alla meringa di asciugarsi. Quando, ad una verifica con la forchetta, noterete che la meringa ha iniziato ad indurirsi all’esterno, prendete i tuorli avanzati e posateli, delicatamente, nella conca precedentemente realizzata. Continuate la cottura fino ad ottenere il rassodamento parziale o completo (secondo i gusti) dei tuorli. Nel frattempo, mettete meno di  mezzo cucchiaino di olio in una padella e mettete a soffriggere la pancetta o lo speck. Quando risulterà croccante, adagiatela in un piatto con della carta assorbente per fare scaricare i grassi in eccesso. Appena intiepidita, mettetela in un frullatore e sminuzzatela fino ad ottenere la consistenza tipica del pane grattugiato. Quando la meringa salata è pronta, adagiatela in un piatto e cospargetela del pancett-grattato. Buon appetito

Print Friendly, PDF & Email